Fiori sotto la ‘Prua’ di Pomodoro, Rimini ricorda Fellini

Un mazzo di fiori deposto dal sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad e dalla nipote, Francesca Fabbri Fellini, ai piedi della Grande Prua, il monumento funebre che l’artista Arnaldo Pomodoro ha dedicato a Federico Fellini e a Giulietta Masina.

Così Rimini, la sua città natale, ha salutato il maestro del cinema nel trentennale della scomparsa.
    Il monumento funebre dedicato al regista è stato recentemente restaurato, sotto la supervisione della Fondazione Pomodoro.
    Nel giorno in cui celebra l’anniversario della morte del suo figlio più illustre Rimini apre gratuitamente le porte di tutti i musei cittadini a partire dal Fellini Museum e dal Palazzo del Fulgor – la sala in cui un piccolo Federico si innamorò del cinema guardando ‘Maciste all’inferno’ – in cui sono ospitate le mostre “Rimini 1993-2023: il funerale di Fellini nelle immagini inedite di Marco Pesaresi” in cartellone fino al 19 novembre e ‘Disney 100 – Un secolo di capolavori del cortometraggio animato’ con una galleria di bozzetti originali dei più noti corti e una serie di tavole del numero speciale di Topolino del 1991 dedicato a ‘La strada’, capolavoro felliniano nell’anno del centenario della Disney.

(ANSA)