La Lega blocca il super green pass per il lavoro, slitta il cdm

A quanto si apprende, l’estensione del super green pass a tutti i lavoratori non sarebbe passata in cabina di regia per il muro della Lega che ha posto all’attenzione forti dubbi.

Durante la riunione il ministro Giancarlo Giorgetti avrebbe sottolineato che la misura sarebbe a tutti gli effetti un obbligo vaccinale e che, qualora attuata, andrebbe portata avanti di pari passo con una necessaria assunzione di responsabilità da parte dello Stato per eventuali conseguenze e reazioni avverse post inoculazione.

Non si è fatta attendere la reazione del Partito Democratico che, per bocca del senatore Dario Stefano, presidente della commissione Affari Europei, dice : “Ancora una volta la Lega di Salvini vuole impedire al Governo di prendere iniziative forti contro la pandemia. Un atteggiamento non più tollerabile. Si decida subito il super green pass per tutti i lavoratori”.

Intanto non accenna a fermarsi l’ondata di contagi rilevati dai tamponi che, grazie all’enorme screening a cui ormai giornalmente si sottopongono anche i cittadini vaccinati, hanno abbondantemente superato quota un milione rilevando 98.000 contagi. Tra i positivi di oggi anche il cantante Al Bano che lo annuncia con un post su istagram dove scrive : “Ebbene sì, il maledetto virus Covid mi ha colpito al punto tale che non posso fare quello che c’era in programma di fare: l’ultima notte dell’anno da Bari con Panicucci e tanti amici come Riccardo Fogli, The Kolors, il grande Facchinetti. Sono qui, devo combattere questo braccio di ferro con questo maledetto che è invisibile ma colpisce, è il nemico più importante, più squallido che rappresenta un po’ il nemico della terza guerra mondiale.”

“Buon anno a tutti quanti, buon tutto sempre, alla fine vinceremo noi, sicuramente”, conclude il cantante di Cellino San Marco.

(Posted on Dicembre 29, 2021, La Tribuna di Roma)