Riccione, rapinano minorenni mentre vanno in discoteca, 4 arresti

Quattro ragazzi, 3 minorenni e un 19enne, sono stati arrestati, mentre un quinto, un 17enne di origine straniera, è stato denunciato a piede libero per rapina e tentata rapina.

E’ successo lo scorso fine settimana, durante un servizio mirato dei carabinieri del Radiomobile di Riccione contro le baby gang che parte dal monitoraggio degli arrivi alla stazione ferroviaria seguendo un modello specifico messo in campo dal Comando provinciale dell’Arma dei carabinieri.

I cinque fermati sabato scorso avrebbero rapinato un ragazzino di 17 anni e tentato di rapinare altri sei giovani, tutti turisti emiliani ancora minorenni che stavano andando ballare al Cocoricò camminando a piedi in viale Derna, una delle vie che salgono verso la collina delle discoteche in zona sud di Riccione. Il gruppo di amici, così come hanno ricostruito i carabinieri, erano stati avvicinati prima amichevolmente, con l’offerta di una sigaretta e poi in maniera sempre più pressante dai cinque rapinatori. Uno addirittura aveva anche impugnato un coltellino per farsi dare soldi e cellulare, riuscendo solo a farsi consegnare dal 17enne pochi spiccioli che aveva nel portafogli. Nel fuggi fuggi generale, il ragazzino rimasto bloccato e preda del gruppo è però riuscito a chiamare il 112 .
In pochissimo tempo i carabinieri hanno rintracciato i rapinatori riuscendo a fermarne quattro. Portati in caserma per gli accertamenti, a uno dei 4 arrestati i carabinieri hanno sequestrato un cellulare I-Phone modello 11, provento di una rapina avvenuta a metà luglio a Riccione. Il giovane è quindi stato anche denunciato per ricettazione. Nelle ore successive inoltre le pattuglie dell’Arma hanno rintracciato il quinto complice, il 17enne di origine straniera che condotto in caserma per le identificazioni del caso è stato denunciato a piede libero.

(fonte: ANSA)