Rimini, ragazza picchiata e violentata in spiaggia a Rivazzurra

Notte di terrore a Rivazzurra per una ragazza di nazionalità ucraina, ma residente nella provincia di Rimini, che intorno alle 4.30 è stata soccorsa da un vigilantes e da alcuni passanti che l’hanno vista aggirarsi sul lungomare in lacrime, in palese stato confusionale e con addosso i segni delle percosse ricevute.

Da un sommario racconto fatto ai soccorritori, la giovane ha detto di essere stata picchiata e violentata da un uomo di origine africana. Trasportata d’urgenza all’ospedale Infermi, dove è tutt’ora ricoverata per le fratture e per le numerose lesioni ricevute, la ventenne è stata sedata e sottoposta alle cure del personale sanitario.

Sul suo caso sta indagando la squadra mobile, coordinata dal pubblico ministero Anna Gallucci, che ha già effettuato un sorpalluogo al bagno 118 e sta raccogliendo testimonianze e immagini dalle numerose telecamere di sorveglianza presenti nella zona.