Studente italiano ucciso a New York

L’omicidio del trentenne piemontese Davide Giri è avvenuto giovedì sera intorno alle 23 nei pressi del Morningside Park a New York.

“Vi scrivo con profonda tristezza per condividere la tragica notizia che Davide Giri, studente della School of Engineering and Applied Science, è stato ucciso in un violento attacco vicino al campus giovedì sera. Questa notizia è allo stesso tempo inspiegabilmente triste e profondamente sconvolgente, ed è avvenuta a pochi passi dal campus. L’università è in contatto con la polizia di New York per apprendere maggiori dettagli sull’aggressione. Naturalmente, vi terremo aggiornati. Questi sono momenti in cui essere comunità è davvero importante. Per questo vi incoraggio a incontrarvi, a vedervi l’uno con l’altro, gli altri hanno bisogno di voi, come voi degli altri. Contate sul sostegno dell’Università”, ha scritto il presidente della Columbia University, Lee Bollinger in una email inviata a tutti gli studenti.

A pochi minuti di distanza e non lontano dal luogo dell’aggressione allo studente albese, è stato accoltellato anche Roberto Malastina, un ventisettenne turista italiano che era arrivato a New York da pochi giorni. Il giovane è stato trovato, circa 15 minuti dopo, con ferite da taglio alla schiena tra la 110 West e Cathedral Parkway. Attualmente è ricoverato in condizioni giudicate stabili e non sarebbe in pericolo di vita,

L’assassino, membro della gang Every Body Killer, pluripregiudicato e già noto alle forze dell’ordine, è un venticinquenne originario del Queens: Vincent Pinkney.

Secondo quanto riporta il New York  Post, Giri, iscritto alla School of Engineering and Applied Science, è stato accoltellato allo stomaco mentre faceva jogging nel parco.

La Farnesina ed il Consolato Generale, che sono in costante contatto con la polizia e con l’ospedale, stanno seguendo l’evolversi delle indagini, assicurando alle famiglie dei ragazzi tutta l’assistenza e l’appoggio necessari.

(Posted on Dicembre 03, 2021, Paese Roma)