Il Tar del Lazio condanna il Ministero dell’Interno e annulla il Daspo a Puzzer

“L’amministrazione non ha formalmente contestato tali risultanze, né ha indicato concrete e significative situazioni di pericolo derivanti dal comportamento del ricorrente, tali da poterne inferire un effettivo potenziale pericolo per la sicurezza pubblica, nelle circostanze di luogo e di tempo che costituiscono la motivazione sostanziale del provvedimento impugnato. Né il provvedimento può legittimamente fondarsi sulle…

Leggi tutto