Visione del mondo dell’uomo medievale

Ascolta “3 – Visione del mondo dell’uomo medievale” su Spreaker.

In questi primi secoli nemmeno il tempo e lo spazio hanno un’esattezza oggettiva; su di essi l’uomo non ha un vero controllo. Tutto sembra molto limitato; le grandi vie di comunicazione sono interrotte o distrutte, gli scambi commerciali di lunga distanza non sono attivi, le guerre, il nemico invasore, le epidemie e le carestie hanno chiuso le comunità e tutto quello che era alternativo alla piccola esperienza quotidiana del territorio è temuto, è pericoloso, è pauroso. A volte però può anche essere straordinario e meraviglioso. Ciò che fornisce sicurezza, che dà un riparo e una consolazione è Dio; è la Chiesa.